Incontro storico: Enel e Greenpeace

Epocale l’incontro di oggi che si è svolto a Roma e che ha visto come protagonisti una delegazione di Enel guidata dall’amministratore delegato, Francesco Starace, e Greenpeace la cui delegazione era guidata dal direttore esecutivo di Greenpeace International, Kumi Naidoo, e da Andrea Purgatori, presidente di Greenpeace Italia.

BioEcoGeo_Enel_Greenpeace“Enel e Greenpeace intendono lavorare “in maniera costruttiva e collaborativa” su aree comuni per lo sviluppo di interessi economici, sociali e ambientali in un’ottica di sostenibilità avanzata e globale”, ecco cosa è emerso da questa giornata storica. Secondo Ermete Realacci (lo leggiamo sulla sua pagina Facebook), questo incontro conferma la mutazione di rotta della nuova dirigenza Enel. “Da subito il nuovo AD dell’Enel Starace aveva infatti annunciato di rinunciare alla mega-centrale a carbone di Porto Tolle e di voler chiudere altre 22 centrali termoelettriche vecchie e inquinanti alimentate a fonti fossili. E confermato un forte impegno sullo sviluppo delle rinnovabili in Italia e in altri paesi del mondo, così come sul risparmio energetico per famiglie e imprese. È la strada del futuro! L’incontro tra Enel e Greenpeace e il dialogo avviato rappresentano una buona premessa perché l’Italia giochi da protagonista in Europa in vista del vertice sul clima di Parigi. Vertice rafforzato dal fatto che nel 2014, per la prima volta, il Pil globale è cresciuto del 3% mentre le emissioni di CO2 si sono fermate a quota 32,3 miliardi di tonnellate come nell’anno precedente. In particolare anche in Cina, che non rappresenta certo per le politiche ambientali un modello di riferimento, grazie alla riduzione del 2,9% del consumo di carbone e allo sviluppo delle rinnovabili, a fronte di una crescita del Pil del 7% c’è stata una riduzione delle emissioni climalteranti dell’1%. E sempre in Cina la produzione di energia da fonti rinnovabili è oggi superiore a quella delle centrali nucleari”.




Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 6 =